Chi servire prima a Tavola?
Tavola

Dickens del Natale scriveva: “era la stagione dell’ospitalità, dell’allegria, della franchezza di cuore.”  Ebbene le feste natalizie non sono niente altro che un banco di prova per la perfetta padrona di casa per verificare se conosce o meno le buone maniere della tavola . Anche se avrete a pranzo parenti prestate attenzione prima di tutto al servizio. In particolare importante è conoscere, passatemi il termine, le precedenze.. 

Il cerimoniale illustra numerosissime precedenze che dipendono spesso anche dal paese in cui siamo, dal contesto, dalla cerimonia. Illustrerò quello che può essere messo in pratica nelle occasioni domestiche

Prima di iniziare tenete a mente che le deroghe possono, anzi devono esserci, se ad esempio al tavolo abbiamo una persona che tiene molto ad essere servita per prima fatelo senza problemi: l’ascolto dei bisogni degli ospiti e la creazione di rapporti empatici è una priorità per la società contemporanea.

 

Tornando a noi, ad avere la precedenza:

  1. Le persone festeggiate
  2. Ospiti avranno sempre la precedenza sui familiari. 
  3. Il clero
  4. Persone autorevoli

 

A livello generale possiamo dire che in una tavola, dove non ci siano festeggiati, esponenti del clero verranno servite sempre prima le signore partendo da quella più anziana, poi si procede con servire i signori anche in questo caso partendo da quello più anziano. Gli organizzatori verranno sempre serviti per ultimi. Nel caso l’organizzatrice sia una donna verrà servita per ultima tra le donne indipendentemente dall’età.

Nel caso sia una cena domestica senza aiuto, la padrona di casa servirà per penultimo il marito e infine sé stessa.

Vi starete chiedendo: e i bambini?

I bambini solitamente dovrebbero essere in tavolo a sé, alcuni autorevoli docenti delle scuole alberghiere sostengono che, nel caso siano a tavola, i bambini debbano essere serviti per primi per evitare problemi. Per le buone maniere dovrebbero essere serviti appena prima dei padroni di casa o degli organizzatori.

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Single e felice: 3 consigli del galateo del cuore

Single e felice: 3 consigli del galateo del cuore

Per l’ennesima volta la storia è andata male, naufragata come sempre. Come sopravvivere alla solitudine? Sembra che manchi tutto. Nessuno che si preoccupi per te, nessuno a cui raccontare la tua giornata, nessun messaggino del buongiorno. Così mettiamo in atto...

Conosci le regole
per divertirti ad infrangerle

 

contattaci >

Scopri il livello
delle tue buone maniere

 

fai subito il test >

Scrivici

Compila il form per ricevere informazioni o iscriverti ai nostri corsi.

GDPR

8 + 1 =

Contatti

+39 06-64003500

+39 339-2623864

info@accademiaitalianagalateo.it