Non c’è una buona maniera per la chirurgia plastica, ma sicuramente quando ci sottoponiamo a un intervento non dobbiamo farlo diventare argomento di conversazione nelle occasioni sociali, in quanto fatto intimo che spero sia fatto per noi stessi e non per gli altri.

Scopriamo insieme quali siano le buone maniere nel mondo mussulmano.

L’Accademia Italiana Galateo dal 2013 è leader italiano della formazione inerenti le buone maniere e nello sviluppo delle soft skill. L’Accademia Italiana di Buone Maniere, Galateo e Costume è il primo esempio in Italia di studio, ricerca e formazione sul cosiddetto “Saper Vivere”. Per l'anno 2020 l'Accademia offre una borsa di studio per un/una partecipante under 40. Scadenza candidature 27 gennaio 2020

Dickens del Natale scriveva “era la stagione dell'ospitalità, dell'allegria, della franchezza di cuore.” Ebbene le feste natalizie non sono niente altro che un banco di prova per la perfetta padrona di casa per verificare se conosce o meno le buone maniere della tavola .

Sono da poco passate le feste, ma pranzi o cene importanti, elaborati nella composizione del menu ce né saranno. Vi siete mai chiesti se ci sia un’ordine corretto nel servire le portate ? Il senso di mangiare in ordine: antipasto, primo e secondo non è un ordine casuale ha una sua ragione. Ecco alcuni caratteri generali della successione delle portate durante un pasto. La sequenza tiene conto: - della composizione dei piatti, infatti verranno serviti prima i piatti considerati più leggeri...

senza buona educazione niente vita buona, ma neppure sopportabile, né serena, né dignitosa, né appagante” e perché, per citare una maestra indiscussa del saper vivere “l’assenza di regole (…) regala una falsa libertà, ormai lo sanno tutti”.

Le buone maniere sono da sempre, proprio per la loro stessa natura, un ottimo alleato per superare criticità, imbarazzi e disagi. Conoscere regole e comportamenti ci fornisce maggiore sicurezza in contesti ed ambiti anche molto diversi fra di loro e ci consente di essere a nostro agio in qualunque situazione, sostenendo in modo adeguato anche l’esigenza di chi ha desiderio di migliorare sé stesso.

L’università, così come la scuola, sono l’anticamera di quello che sarà il nostro posto di lavoro. Quando facciamo un esame, assistiamo alle lezioni o discutiamo una tesi stiamo comunicando qualcosa e trasmettendo un’immagine di noi.

Nella maggior parte dei manuali di buone maniere si consiglia di non gesticolare, d’altra parte In molti, però si consiglia spesso di non stare immobili e rigidi. La domanda che viene spontanea è: se non posso muovermi e non posso stare fermo, cosa posso fare?

Ogni contesto ha le sue regole di galateo. All’università queste regole, se applicate nel modo giusto, possono aiutare lo studente di tutte le età a vivere questa esperienza al meglio, traendone i maggiori benefici. Ecco alcuni consigli generali dell’Accademia Italiana di Galateo per poter trarre i massimi benefici dagli anni dell’università.

Mostra altro