Galateo dell’università. Edizione studenti: il dress code

L’università, così come la scuola, sono l’anticamera di quello che sarà il nostro posto di lavoro. Quando facciamo un esame, assistiamo alle lezioni o discutiamo una tesi stiamo comunicando qualcosa e trasmettendo un’immagine di noi. Il nostro abbigliamento e la cura che abbiamo della nostra presenza sono parte di questa comunicazione e influenzeranno, in un certo qual modo, l’opinione delle persone con cui ci relazioniamo. Ricordiamoci di avere un aspetto sempre curato, i capelli puliti e pettinati e le mani curate.

 

Il dress code per Lei. Le ragazze non dovrebbero eccedere con il trucco, evitiamo l’effetto mascherone meglio prediligere un make-up delicato sui toni del nude, abbinato al nostro incarnato. Sempre in fatto di dress code femminile ricordiamo che le gonne corte accettate dal galateo sono quelle sotto il ginocchio, anche le più giovani dovrebbero evitare minigonne e shorts anche d’estate, meglio riservare questi indumenti al tempo libero; evitiamo anche di indossare scollature troppo vertiginose sia sul davanti che sulla schiena, meglio optare per una camicetta o una maglia di cotone dai colori sobri evitando tessuti trasparenti.

Queste regole valgono anche per l’abbigliamento da rispettare durante le sedute di laurea, trattandosi di una cerimonia diurna è meglio prediligere colori chiari e abiti non scollati e non eccessivamente corti, trattandosi di un contesto definibile di tipo lavorativo l’ideale sarebbe di optare per un completo, anche tipo tailleur gonna o pantalone, abbinato a una camicia bianca non scollata e non trasparente.

 

Le scarpe per Lei. Anche per quanto riguarda le scarpe la parola d’ordine dovrebbe essere sobrietà. Dovendo stare fuori casa tutto il giorno è meglio prediligere calzature comode, che non mettano eccessivamente in difficoltà e sotto sforzo la nostra schiena. Ricordiamo che il galateo non prevede le scarpe aperte. Se in sede di discussione si vuole optare per qualcosa di classico e più elegante si dovrebbero prediligere scarpe tipo decollete o del tipo chanelle, da abbinare a un tailleur gonna o pantalone. 

Il dress code per Lui. Per i ragazzi valgono le stesse regole di dress code descritte per le ragazze; bisognerebbe prestare attenzione a capelli, barba e mani che dovrebbero essere sempre puliti e in ordine. Sono da evitare i pantaloncini corti o i pantaloni troppo attillati, meglio optare per un taglio di pantalone classico, anche se jeans. Come le ragazze anche i ragazzi dovrebbero prestare attenzione a magliette e camicie, evitando tagli troppo attillati e tessuti trasparenti. In situazioni più formali come la discussione della tesi meglio optare per un completo grigio o blu, abbinato a una camicia di colore chiaro.

Le scarpe per Lui. I ragazzi dovrebbero prediligere sempre scarpe chiuse anche d’estate. I mocassini stringati sono l’ideale anche se, con un abbigliamento più sportivo, è possibile concedersi sneakers e scarpe più sportive. 

Anche se l’ambiente universitario si presenta tutto sommato come un contesto informale che lascia molto spazio libero alla manifestazione di uno stile personale, è bene imparare a discernere da subito i diversi gradi di formalità distinguibili al suo interno e rispettarli anche dal punto di vista dell’abbigliamento. In questo senso, fatto salvo per le regole igieniche di base che vanno sempre rispettate, è bene prestare particolare cura non solo nello scegliere l’outfit per la laurea ma anche in occasione degli esami. Ricordatevi che in questi contesti, in cui siete chiamati ad essere giudicati, prima che il docente testi la vostra preparazione sarà colpito e si farà un’idea di voi anche in base al vostro abbigliamento. Ricordate inoltre che il galateo non ne fa un fatto di costo di un indumento, ma si tratta sempre e solo di cura personale, ordine e attenzione per i dettagli.


Scrivi commento

Commenti: 0